Giannino anticipa la notte degli Oscar

oscar giannino

Una performance davvero notevole quella che vede come protagonista il facinoroso guru di Fare per fermare il declino che, con un meccanismo di auto convincimento recidivo protrattosi negli anni, ha convinto chiunque circa il suo fantomatico ottenimento di diplomi universitari. E se la candidatura a primo ministro sembra oramai sfumarsi tra i corridoi degli atenei mai frequentati, ciò che si meriterebbe a pieno titolo è un posto tra i candidati per il miglior attore al Kodak Theater. La tempistica dello scioglimento dell’imbroglio sembra calcolata apposta per Hollywood. Ma questo non vuole essere solo un commento sterilmente sarcastico nei confronti di Giannino, sulla cui menzogna è fin troppo facile fare ironia. Al contrario colgo l’occasione per esprimere un sentimento per giunta di stima nei suoi confronti.

È, infatti, impossibile rammentare un caso politico italiano in cui un colpevole di peccato veniale, come questo, si sia dimesso per non infangare il suo movimento. Anzi, la recente cronaca politica ha convertito lo sciagurato carosello di scandali (uno fra tutti, lo sperpero dei finanziamenti pubblici per interessi personali) nella normalità. Il sentimento di indignazione sembra divenuto un meccanismo fisiologico con il quale convivere (o sopravvivere?). In questo, l’Italia rappresenta una vera anomalia nella galassia occidentale. Se in altri paesi si dimette e scompare dalla circolazione chi viene beccato tradire la moglie, inviare fotografie provocanti o copiare una tesi di laurea (decenni prima dell’incarico rivestito), da noi ritornano sulle poltrone con grande faccia tosta e spesso coccolati dai partiti. Perciò le dimissioni di Giannino sono state un gesto civile, occidentale e salutare. Per noi, quasi post-moderno, come non se ne vedono mai al di qua delle Alpi. Per cui, and the winner is… Oscar!

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...